La Storia

Le origini e la Storia di Antillo

“Chi, dopo l ‘alba, dal Santuario  della Madonna dell’Aiuto o scendendo dal Monte Kalfa verso Limina, cerca Antillo, lo scorge lontano, giù, adagiato nella parte terminale della Valle d’Agrò, sul declivio di un caratteristico monticello della catena dei monti Peloritani, addormentato, sonnolento, ancora stanco; chi arriva, per la provinciale, da S.Teresa di Riva o da S.Alessio Siculo, lo trova, improvvisamente, al suo cospetto, poco distante, per buona parte sotto il livello del piano stradale ed a circa trenta metri di altitudine dal greto torrente Agrò, silenzioso, apparentemente poco attivo, a seconda dell’ora e della stagione.

Il nome “Antillo” pare possa, etimologicamente, provenire dalla lingua latina (Ante-illum= avanti di quello: riferito a Casalvecchio; Tantillus= piccolino= tantiddu o anche senza la T= Antiddu).

Topograficamente Antillo è posto ad una altitudine media di m.480 s.l.m., con una parte esposta ad est e l’altra ad ovest.

L’abitato copre le pendici di una collina che, nella parte alta, può essere definita monte e che è sormontata da una maestosa roccia, quasi verticalmente squarciata, accolta nello stemma del Comune, anche se presentata da un’angolazione secondaria. Tale sommità rocciosa prende il nome della sottostante contrada Castello ed è perciò chiamata “Rocca Castello”.” tratto da “Antillo Memorie e Immagini” di Carmelo Crisafulli

Caratterizzato da un suolo prevalentemente collinare e montuoso, ricchissimo di ambienti boschivi di particolare pregio e di scenari cromatici di suggestiva bellezza, il territorio del Comune di Antillo coincide con il S.I.C. ITA030019, sito di importanza comunitaria denominato “Tratto montano del bacino della fiumara d’Agrò”. Perciò, questo prezioso patrimonio ambientale merita di essere meglio conosciuto per preservarlo, con maggiore efficacia, dal rischio di disboscamenti selvaggi, incendi dolosi e dissesti idro-geologici.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi